U19m: con Cus non basta un’ottima difesa per vincere

Il risultato dice un’altra sconfitta (41-50), ma in realtà l’amarezza è grande in casa Ugolini Petroli in quanto la vittoria era ampiamente alla portata. Ma i ragazzi di coach Enrico Beghini hanno lasciato i primi due quarti all’ennesima tensione e paura di un avversario che stavolta non era imbattibile.

“Siamo stati molto bravi dal punto di vista difensivo – spiega il coach – ma pecchiamo ancora molto in attacco e i 41 punti segnati ne sono l’esempio, anche perchè non sono molto lontani dagli altri punteggi stagionali che abbiamo però ottenuto contro squadre ben più forti. Purtroppo siamo ancora troppo individualisti e non impegniamo mai la difesa avversaria in maniera decisa, mi viene da dire che siamo noi stessi gli artefici del nostro problema”.

A ciò si aggiungono basse percentuali al tiro, anche dalla lunga distanza. “Vero – prosegue coach Beghini – però quando costruiamo gioco e mettiamo in pratica tutto quello che proviamo in allenamento, ci divertiamo e facciamo bene. Il percorso è ancora lunghissimo, siamo ad un punto di partenza, che parte dal secondo tempo contro Cus. Infatti, dopo due quarti negativi, negli spogliatoi ci siamo detti che così non andava e i ragazzi stessi erano arrabbiati con loro stessi perché avevano la consapevolezza di aver dato pochissimo al match, soprattutto nella prontezza e lucidità che esulano dalla pallacanestro in sè. Poi quell’attenzione generale, la voglia di andare a rimbalzo, di crederci nell’uno contro uno, di passare la palla nel momento giusto, sono emerse nel terzo periodo, segno che i ragazzi sanno benissimo dove possono arrivare e quanto lavoro hanno davanti per raggiungere i risultati sperati”.

Tabellino. Ugolini Petroli Ubik – Cus Verona 41-50 (7-12, 10-14, 8-11, 16-13). Gilioli, Tagliavini L. 6, Borgognoni 2, Dell’Era 8, Toffalori, Rama, Etta 7, Molani, Viviani 4, Perusi 8, Ceradini (k) 2, Tognali 4. Coach Beghini Enrico.