U18m: la prima sconfitta fa rima con nervosismo

60-56: arriva la prima sconfitta. I ragazzi scesi in campo a Ilasi hanno dato tutto, ma rimane il rammarico sia perché in casa Ubik c’erano tanti assenti (tutti play e guardie) sia per un arbitraggio ai limiti del decoroso. Nel terzo quarto l’arbitro ha deciso di diventare il protagonista di un incontro di basket Under 18 inventando falli tecnici senza motivo (giocatore infortunato a terra chiede aiuto alla panchina e riceve fallo tecnico per questo) e addirittura regole mai viste nel basket (la regola del vantaggio, ad esempio, come in un campo da calcio). Senza poi dimenticare che in campo prova a spiegare queste sue regole inventate ai giocatori.
Le decisioni sconcertanti, quasi ridicole, di questo personaggio creano quella tensione e nervosismo, oltre che scompensi tecnici (viene cacciato capitan Jabbour perché parlava con l’allenatore) che alla fine si pagano.
È vero, si poteva vincere sul campo e si può anche non cercare giustificazioni per la sconfitta di Illasi. Però in un match punto a punto, le decisioni del direttore di gara influiscono in maniera decisiva.
Un arrabbiatissimo coach Fracchetti chiude: “Non pensiamo più ad Illasi. Vogliamo ripartire in palestra sul migliorare i nostri punti deboli e cercar di recuperare gli assenti che ci permettono di variare le nostre rotazioni e cercar un approccio più aggressivo nella difesa. Pensiamo già alle prossime due sfide con la voglia di chiudere il girone con un solo neo all’attivo. Stavolta non parliamo dei singoli ma sia io che il mio vice Milos Markovic siamo sempre più contenti del gruppo che si sta creando. La speranza è di non trovare più questo arbitro perchè non sarebbe una partita seria, per il resto lavoriamo in palestra per migliorarci”.

Risultati

Squadra1234TEsito
New Team Illasi Under 18 Maschile1615131660Win
Ubik Pallacanestro2110111456Loss

New Team Illasi Under 18 Maschile

PTS
60