U14m: troppi regali natalizi a un avversario già forte

Nella prima domenica dopo la chiusura delle scuole, per la pausa Natalizia, il match inizia a giocarsi sulla sveglia, visto l’orario improbabile a cui si tiene la partita: le 9,15, che significa presenza in palestra alle 8.30 e partenza dalla Valpolicella con congruo anticipo, ma – si sa – la disponibilità degli impianti è merce rara al mare, ai monti e anche sul lago di Peschiera.
I ragazzi dell’Arilica però arrivano ben svegli sul linoleum di casa. Se uno sprazzo di sonno fosse ancora stato presente, ci pensa Tiretta (nella foto) con la prima di una lunga serie di penetrazioni a canestro – che caricherà di falli i primi due quarti degli avversari – a ricordare che la partita è iniziata: primo libero realizzato, unico vantaggio esterno della partita. Poi i nero-fluo iniziano a macinare punti, Perusi e Molani provano a contenere il capitano avversario, che aggiunge quattro canestri di fila a quelli dei compagni e chiude il primo quarto sul 16-5.
Nel secondo si replica, con i soli Tiretta (alla fine saranno 7 i suoi punti, miglior marcatore per la Ugolini Petroli) e Brasola che si iscrivono sul tabellino per gli ospiti, mentre sotto le martellate del 36 avversario il secondo parziale si inchioda sul 17-4. Tanti gli errori da entrambe le parti, ma quelli dei bianco-blu si distinguono per la natura roboante delle occasioni sprecate e dei connessi improperi che rimbalzavano tra panchina e gradinate!
Nell’intervallo l’allenatore dei lupi si accerta che anche sugli spalti siano tutti definitivamente svegli, con una paio di urlacci che certificano la tenuta sismica della palestra.
Si riprende con Tiretta che quando entra a canestro sembra Obelix contro la legione romana: in area si mescolano teste, braccia, gomiti, mani, dita, falangi finché l’arbitro non fischia e interrompe l’avanzata, che però poi non si concretizza nei liberi. Ne realizza solo uno, ci aggiunge l’unica tripla dell’intera partita, chiude Gilioli con un libero, ma sono tutti lì i nostri punti, mentre l’Arilica ne macina ben 16!
Nell’ultimo quarto, complice una squadra di casa forse appagata e meno aggressiva, a fronte dei ragazzi della Ugolini Petroli Ubik che non demordono, saltano a rimbalzo e difendono con maggiore incisività, il trend si inverte e con esso il risultato: per i lupi segnano un po’ tutti, Neri, Molani, Perusi, due volte Viviani e l’indomabile Prodomi – una piccola gigante, tra i tanti lunghi avversari – che fissano il parziale sul 7 a 15, permettendo di contenere il divario finale sotto i 30 punti (meglio dell’andata). Complimenti – quindi – all’Arilica, che si giocava la testa del girone con il Dossobuono, e avanti tutta per la Ugolini Petroli Ubik.
Il dato che segna la partita sta tutto nelle parole di coach Pippo Tosi a fine gara: “Perché fare canestro? – si chiede riferendosi all’incredibile mole di errori commessi in contropiede, spesso soli a canestro o in altre situazioni di ordinaria complessità – Alla fine tutti quei punti regalati non avrebbero cambiato l’esito del match ma, quando succede, ognuno di quegli errori pesa sul morale! Ci portiamo a casa la voglia di non mollare, fino alla fine, non importa quale sia il parziale. Questo è un elemento importante, soprattutto per la prossima fase, quando andremo a giocarcela con avversari alla nostra portata e impegnarsi dall’inizio alla fine potrà fare la differenza tra vincere o perdere la partita”.
Buone feste a tutti, buon riposo. E pronti a tornare in campo, più carichi e determinati di prima!

Risultati

Squadra1234TEsito
Arilica Basket Under 14161716756Win
Ubik Pallacanestro Under 14 maschile 20065441528Loss

Arilica Basket Under 14

PTS
56

Ubik Pallacanestro Under 14 maschile 2006