Open femminile: debutto col giallo nel derby veronese

Partenza con referto giallo. Giallo vuol dire sconfitta. “Siamo consapevoli che bisogna lavorare sempre di più senza mai arrendersi – taglia corto coach Fracchetti, visibilmente deluso dopo la sconfitta con Cerea – Chi mi conosce sa quanto ci sto male sulle sconfitte, ma chi mi conosce sa che non mollerò mai, come lo vedo negli occhi delle ragazze, che sono pronte a tornare in palestra a sudare per ricominciare a parlare e lavorare sul basket!”.
La partita inizia male, con l’Ugolini Petroli Ubik che entra in campo con una fifa incredibile, gambe pesanti, agitazione a mille. Per molte ragazze d’altronde è la prima partita dopo molto tempo passato in naftalina. E prima partita vuol dire agitazione, palloni buttati alle ortiche e tutto quello provato in allenamento finito in soffitta. È emblematico il solito referto giallo: ci dice che i primi 24 punti sono tutti e 24 di Elena Ronconi, l’unica a non sentire il peso del match. Ritorniamo in campo dall’intervallo lungo con le idee più chiare e consapevoli delle nostre possibilità. Continua il coach: “Dopo 25 minuti di gioco, finalmente si sblocca qualcosa, iniziano a segnare anche altre, giochiamo più libere e recuperiamo punti su punti fino al -3! Ci crediamo! Ma alla fine ha vinto Cerea e il nostro referto è inesorabilmente giallo”. Agitazione e qualche assenza molto pesante causa infortunio all’inizio, stanchezza e falli negli ultimi minuti sono i motivi principali della sconfitta. I coach Fracchetti e Prato dovranno tornare in palestra per migliorare la squadra in tantissime situazioni di gioco: “Torniamo in palestra pensando di lavorare molto, perché già giovedi prossimo arrivano le veneziane di Gazzera e stavolta puntiamo al rosa. Forza Ubik sempre!”.

Risultati

Squadra1234TEsito
Ubik Pallacanestro98111442Loss
Cerea Open femminile16914747Win